Il Parco Archeologico e Naturalistico di Santa Maria D’Agnano rappresenta un’area di 13 ettari alle falde della Murgia Meridionale, a circa 2 km dal comune di Ostuni, in Puglia. Dal 1987 il sito è oggetto di scavi archeologici condotti da Donato Coppola, con la collaborazione di numerosi studiosi provenienti da università e centri di ricerca italiani e stranieri. Il parco archeologico fu istituito nel 1991 ed è gestito dal Museo di civiltà preclassiche della Murgia meridionale. Proprio dal 1991 il Prof. Donato Coppola conduce nel sito ricerche sistematiche che hanno evidenziato come il grande riparo sottoroccia sia stato sede, per circa 30.000 anni, di riti e culti dedicati a un’immagine femminile. Il sito archeologico è raggiungibile dalla strada statale 16 Adriatica Ostuni-Fasano.

Nella grande grotta-santuario sono state rinvenute due sepolture i cui calchi sono attualmente esposti nel Museo e nella stessa grotta di Santa Maria di Agnano.

La mamma più antica del mondo

Donna di Ostuni

Nel Museo sono esposti i resti del primo dei due seppellimenti ritrovati denominato «Ostuni 1» . Si tratta della donna di Ostuni, una gestante di 28.000 anni fa, ritrovata nella grotta di Agnano. La donna, al momento della morte, doveva avere all’incirca 20 anni. Dopo il rinvenimento lo scheletro è stato denominato Delia, successivamente il nome più comune è cambiato in “Ostuni 1”, come a dire che in quella zona verranno ritrovati nuovi resti e scheletri appartenenti al Paleolitico.

All’interno della grotta, oltre ai resti umani, sono stati ritrovati elementi del corredo funebre, bracciali di conchiglie forate al polsi della donna, un copricapo, strumenti in pietra e resti che ci documentano su una ritualità di divinizzazione della defunta, a scopi propiziatori.

Gli altri ritrovamenti

Oltre ai resti risalenti al Paleolitico, la grotta conserva testimonianze che giungono fino al Medioevo: in particolare, un focolare e dei cereali sono riconducibili al neolitico

Un’avventura tra i dinosauri!

La Mostra World Dinosaurs

la-mostra-world-dinosaurs