Mottola, è un Comune della provincia di Taranto situato nella parte sud della Murgia,  in una zona collinare  con un'altezza massima di  387  mt sul livello del mare, dal suo belvedere si può ammirare l'intero Golfo di Taranto. Ha origini antiche ed i suoi insediamenti urbani risalgono alla preistoria come dimostrano  alcuni ritrovamenti  risalenti all'Età del Bronzo. Nel Museo Nazionale di Taranto è oggi custodita una collezione di bronzi risalenti al I millenio a.C ritrovati durante lo scavo delle fondamenta di Palazzo d'Onghia. Il suo territorio è ricompreso nel Parco Regionale “Terra delle Gravine”  caratterizzato da profonde gole rocciose di origine carsica formate dall’azione corrosiva dei corsi d’acqua che partendo dall’altipiano delle Murge si dirigono verso il mare. La Visita al centro storico La visita al centro storico di Mottola ha inizio con il più antico monumento urbano mottolese, i resti delle poderose mura di età ellenistica (IV secolo a.C.). Ci spostiamo  in Piazza Plebiscito, circondata dai principali edifici pubblici e privati della cittadina medievale e moderna per proseguire  all’interno del centro storico “la Schiavonia”, un tipico esempio di architettura  spontanea e contadina, caratterizzata dalle case imbiancate a calce viva e realizzate in tufo e dalle strette vie pavimentate a chianche. All’interno dell’itinerario è inserita una casa tipica medievale, perfettamente preservata. Si continuerà poi con la visita delle chiese urbane: la Chiesa ex Cattedrale della fine del XII secolo, la settecentesca chiesa dell’Immacolata e la cinquecentesca cappella di Maria SS. Annunziata. L’itinerario si conclude con la visita della minuscola cappella della Madonna di Costantinopoli (XVI sec.), posta alla periferia della città.